Calenzano: don Cioni “la nuova chiesa sarà un luogo che abbraccia”

oltre alla chiesa anche lo spazio dell’oratorio, 17 aule per il catechismo, salone parrocchiale, abitazione per i sacerdoti e tutto quanto servirà all’attività della parrocchia. “Comunque non verrà chiusa nessuna chiesa – ha assicurato don Cioni- San Niccolò e la nuova rimarranno entrambe, anche se in un’unica parrocchia”. E a chi polemizza per i costi, soprattutto in tempi di crisi, risponde “Le crisi ci sono state in ogni tempo, ma anche in tempi ben più poveri si sono realizzate chiese belle”.
Il progetto vincitore, quello dell’architetto Fabrizio Rossi Prodi realizzato con la collaborazione dello scultore Giorgio Butini, è visibile assieme agli altri progetti presentati sul sito della diocesi a http://www.diocesifirenze.it/diocesi_firenze/diocesi/00024593_Concorso_di_Progettazione___S._Niccolo__a_Calenzano.html