Calenzano: firmato il protocollo d’intesa per l’Anpil Monti della Calvana

CALENZANO – Un’associazione di servizi tra alcuni Comuni sarà possibile con l’approvazione del protocollo d’intesa per l’Anpil Monti della Calvana. La firma è avvenuta stamani tra i Comunei di Calenzano, Prato, Vernio, Barberino del Mugello e Cantagallo e le Province di Firenze e Prato. Il protocollo consentirà il regolamento unitario ed azioni di sviluppo dell’area naturale di interesse locale. Oltre all’approvazione di un regolamento unitario il protocollo di intesa prevede anche l’avvio di un’associazione di servizi tra gli enti coinvolti, come per esempio la possibilità per le Polizie Provinciali di attuare verifiche e azioni di sorveglianza su tutta l’area, senza distinzione di confini. “L’obiettivo è quello di individuare forme omogenee di conservazione e tutela di questo straordinario ambiente naturale che rappresentano i Monti della Calvana – hanno dichiarato l’assessore all’urbanistica della Provincia di Firenze Marco Gamannossi e l’assessore all’ambiente del Comune di Calenzano Monica Squilloni – Con un regolamento unico avremo la possibilità di programmare progetti di sviluppo e promozione dell’area che abbiano più ampia portata, dalla valorizzazione dei prodotti agricoli e delle potenzialità economiche della zona, alla gestione delle emergenze ambientali”.