Campi Bisenzio: Alleanza per Campi critica il sindaco sull’Imu, “poteva diminuirla visto che il bilancio chiude con un avanzo da 5,1 milioni”

CAMPI BISENZIO – Alleanza per Campi torna a ribadire che “le aliquote Imu protrebbero essere ridotte”. Secondo Alleanza per Campi l’amministrazione avrebbe potuto, a luglio, operare la riduzione risparmiando ai campigiani una seconda rata più onerosa della prima.
“Lo stesso sindaco Chini si era dichiarato disponibile a ridurre le aliquote – si legge in una nota della lista di opposizione – qualora le entrate fossero state in linea con le previsioni e in definitiva lo scostamento è stato di soli 958mila euro, perché le minori entrate IMU sono state compensate da maggiori trasferimenti statali. Dati, questi, che il Comune già possedeva a fine luglio, sulla base delle comunicazioni effettuate dal Ministero delle Finanze”.
Nel 2012 ci sarebbe stato un flusso di 3,85 milioni di euro in più rispetto al 2011 “cifra che permetterebbe di affrontare anche i tagli derivanti dalla spending review”.
Alleanza per Campi conclude sottolineando che, di fornte ad un avanzo di bilancio di 5,1 milioni “perché aumentare le tasse? Per quale ragione non si è proceduto ad una riduzione delle aliquote IMU? Questo atteggiamento conferma che né il sindaco, né il Pd erano veramente intenzionati a ridurre la tassazione”.