Campi Bisenzio: le primarie del Pd per il candidato sindaco a dicembre

CAMPI BISENZIO – Adriano Chini lascia e la scelta del successore non sarà una “investitura”. Il candidato sindaco sarà scelto attraverso elezioni primarie interne al Pd. Probabilmente gli alleati di coalizione, Idv e Psi, cheideranno di indire primarie di coalizione se verrà riconfermata l’idea di “processo comune” da proseguire. Primarie di coalizione assai probabili se della cordata dovesse far parte anche Sel. Le primarie per la scelta del candidato del Pd (che potrebbe essere il cavallo su cui scommettere nella gara delle primarie di coalizione) si dovrebbero tenere la prima settimana di dicembre subito dopo le primarie che stanno opponendo adesso Matteo Renzi a Pierluigi Bersani. Del resto, a Campi Bisenzio, parzialmente, i due schieramenti quasi si sovrappongono: uno alla ricerca di un nuovo personaggio politico in grado di rompere con il passato, l’altro alla ricerca di un personaggio solido e sicuro che dia continuità indipendentemente dall’età. Due candidati a candidarsi, da tempo, paiono Emiliano Fossi (sostenuto dall’ormai famoso gruppo dei 97) e la vicesindaco Serena Pillozzi. Di nomi ne erano stati fatti altri, praticamente quasi l’intera giunta comunale, ma molti si sono da tempo tirati indietro chi per riflessione politica, altri per questioni anagrafiche. A questo punto si aspetta un eventuale outsider, magari un non campigiano che ha scelto questa città per viverci e si senta in grado di proporre novità, freschezza e inventiva nella continuità di un governo locale pluridecennale.