Guardia di Finanza sequestra borse tra Sesto Fiorentino e Venezia

SESTO FIORENTINO – Borse “pericolose” quelle recuperate dalla Guardia di Finanza tra Venezia e Firenze. Si tratta di circa 54mila borse, prodotte in Cina e importate da cittadini cinesi per essere rivendute al dettaglio dai senegalesi. Le borse sono state sequestrate dalla Guardia di finanza. Il materiale è stato rinvenuto durante l’attività di contrasto al commercio ambulante abusivo nel centro di Venezia, prodotti che, secondo le indagini della Guardia di Finanza, contengono sostanze pericolose alla salute umana. In questa operazione sono stati rinvenuti 14mila articoli, il resto si trovava in un magazzino gestito da cinesi a Sesto Fiorentino.