Macellaio e cuoco contro la crisi. Tra i docenti la chef calenzanese Sabrina Rossello

CALENZANO – La chef calenzanese Sabrina Caterina Rossello sarà una delle docenti della master class di 4 ore della Fism Formazione Toscana. Si tratta di un corso per inserirsi nel mondo del lavoro, per rispondere alla richiesta di personale specializzato che arriva dalle imprese agroalimentari. La Fism Formazione Toscana, con il contributo di Fondazione CR Firenze, propone due percorsi formativi che offrono molteplici sbocchi occupazionali nelle aziende regionali del settore, quello di “Mastro Macellaio – Corso per addetto alla lavorazione di carni e salumi”, giunto alla sua terza edizione, e quello di “Maestri del Gusto – Corso per Aiuto Cuoco: addetto all’approvvigionamento della cucina, conservazione e trattamento delle materie prime e alla preparazione dei pasti”, presentati oggi al Conservatorio delle Mantellate di Firenze, con un testimonial di eccezione come lo chef Simone Rugiati, pioniere dello show cooking in Italia e personaggio mediatico per eccellenza, che sarà fra i docenti.

Nelle precedenti due edizioni, il corso per macellaio aveva accompagnato tutti e 30 i partecipanti nel mondo del lavoro, con una percentuale di occupati ad oggi di circa il 98%: nella grande distribuzione, in aziende locali e in macellerie di piccole e medie dimensioni del territorio. Un successo che nasce proprio dall’attenzione rivolta da Fism Formazione al territorio e alla necessità delle aziende, come testimoniano anche recenti ricerche dell’Irpet che individuano, fra le figure più richieste dalla filiera agroalimentare, proprio i macellai e gli addetti alla preparazione, alla cottura e distribuzione dei cibi, profili caratterizzati anche da una forte stabilità lavorativa.

“Mi sembra davvero un’ottima iniziativa questa che aiuta concretamente i giovani a inserirsi nel mondo del lavoro – dice Stefania Saccardi, assessore al Diritto alla Salute, Welfare e Integrazione socio-sanitaria della Regione Toscana -. So che i partecipanti ai corsi degli anni precedenti oggi sono quasi tutti occupati. Questa è la dimostrazione di quanto questi corsi rispondano alle esigenze dei ragazzi e della società. Ed è importante che in questi corsi, riconosciuti dalla Regione, la formazione venga fatta in stretta collaborazione con le aziende. Un grazie a quanti hanno lavorato e lavorano per la realizzazione di questi corsi, e un augurio di buon lavoro a tutti”.

I corsi di formazione, riconosciuti dalla Regione Toscana, nascono quindi da una specifica richiesta delle aziende agroalimentari del territorio toscano dettata dall’ esigenza di reperire personale specializzato nel settore della lavorazione delle carni e della preparazione dei cibi, proponendo una soluzione concreta con una risposta diretta all’esigenza di professionalità nel settore delle produzioni alimentari, con notevoli opportunità di impiego, sia nel settore del commercio al dettaglio che nelle catene della grande distribuzione. La formazione, infatti, si sviluppa in stretto contatto con aziende di eccellenza del territorio, che collaborano direttamente alla realizzazione del corso, come Gerini Carni e Salumi di Pontassieve, CAF – Cooperativa agricola di Firenzuola, Human Company, Neri Caffè Pasticceria, o che sono legate all’iniziativa con percorsi di stage, circa una trentina, che molto spesso si configurano come un passaggio propedeutico all’assunzione diretta.

Fra i docenti, oltre a esperti del mondo della formazione scolastica di settore ed esperti della Usl 10 di Firenze, anche gli chef Simone Rugiati, che terrà una master class di 4 ore, Daniele Pescatore e Caterina Rossello.

 Rivolti a un massimo di 20 allievi ciascuno, i corsi avranno una durata di 900 ore (500 di aula e laboratori e 400 di stage) ed un costo di 500 euro, comprensivo del materiale didattico e dell’assicurazione sugli infortuni. Per informazioni e iscrizioni: www.fismformazione.it, [email protected], tel. 055/088.09.43, cell. – whatsapp 338/57.50.801, www.facebook.com/fismformazione. Le iscrizioni si chiudono il 31 agosto.