Sesto Fiorentino: fuochi nella notte alle ex Cave di Isola per sciogliere la plastica dei cavi di rame

SESTO FIORENTINO – Da giorni un gruppo di sconosciuti frequenterebbe l’area delle ex Cave di Isola (ovvero il parco ricavato nell’ex cantiere Cavet dell’Alta velocità sulle falde di Monte Morello) dove sarebbero soliti dare fuoco a cavi elettrici per ricavare il rame interno dopo aver sciolto la copertura rotettiva.

Alcuni lettori di Piananotizie hanno documentato i resti di tali operazioni attraverso una serie di foto che sono state passate anche alle forze dell’ordine. Il loro timore non è solo il fatto che si stia compiendo un reato (evidentemente sciogliere la plastica per recuperare il rame ninet’altro sarebbe che la fase finale di un atto criminoso, ovvero il furto dei cavi stessi) quanto il pericolo che tale azioni possono rappresentare per l’ambiente (anche a causa dell’inquinamento da diossine) visto che la vegetazione è secca dalla siccità che perdura da mesi e che il parco si trova ai margini della parte boscata del monte.