Sesto Fiorentino: Richard Ginori, l’assemblea dei lavoratori Cgil-cisl-uil affronta l’immediato futuro

SESTO FIORENTINO – Circa 80 partecipanti presenti alla Casa del popolo di Querceto in occasione dell’assemblea dei lavoratori della Richard Ginori indetta da Cgil-cisl-uil indetta giovedì 30 agosto alle 21.
Definite le scadenze temporali e i prossimi incontri. Rimangono tre le offerte principali: Sambonet, Lenox e Pintinox. Stabilito per il 14 Settembre un incontro ufficiale dove le offerte verranno presentate dai diretti interessati ai delegati sindacali. “Dobbiamo trovare i punti di forza e di debolezza di ciascuna offerta – interviene Marasco, segretario della Filctem-Cgil Firenze – per far valere la nostra voce”. “Priorità alla credibilità del progetto industriale che le aziende offrono, -aggiunge sempre Marasco – puntando anche al mantenimento di un livello di occupazione più alto possibile”.
Altro punto delicato la questione dei terreni: non ci saranno investimenti sulle strutture se non si scioglierà il nodo sulla proprietà delle stesse, vista la scadenza dell’affitto non così lontana.
Ottimismo sulle tre offerte che rimangono le più importanti, nonostante non siano state ancora ufficializzate: con ognuna delle tre Richard Ginori dovrebbe riuscire a evitare il fallimento.