Signa: inaugurata al Castello la mostra dedicata a RAFO

SIGNA – E’ stata inaugurata, nel Castello di Signa, in occasione della festa medioevale, la mostra dedicata al pittore signese Raffaello Fossi, in arte RAFO, di cui quest’anno è stato ricordato il 50° anniversario della morte. L’esposizione è dedicata ai numerosi autoritratti prodotti fra il 1953 e il 1959 e segue i precedenti interventi che negli anni hanno presentato altri aspetti di una breve ma intensa carriera artistica. Dopo le incisioni, le sculture, i dipinti dedicati al ritratto femminile è stata in questa occasione presentata una galleria di immagini dal carattere fortemente emotivo in grado di far sentire ancora viva, ai numerosi amici che lo hanno conosciuto, la presenza di un artista che per il territorio signese ha rappresentato molto.
Raffaello Fossi iniziò proprio nel Castello di Signa negli anni a ridosso del secondo dopoguerra. Ebbe rapporti con la “bottega” di Giuseppe Santelli e di molte attività artigianali legate alla ceramica e alle terrecotte. RAFO appartenne a quella generazione di artisti signesi come Moschi, Catarzi, Bertelli, Borgini ed i fratelli Cartei. La morte improvvisa, giunta a 33 anni, alla vigilia del suo tanto atteso viaggio a Parigi, dove pensava di prendere contatto con le avanguardie artistiche presenti nella capitale francese, interruppe bruscamente un percorso che sembrava essere arrivato ad un successo che lo stava consacrando anche agli occhi di un pubblico più vasto.