Vacanze Insieme per combattere la solitudine

SESTO FIORENTINO – Un coordinamento regionale per migliorare la variegata e vasta proposta di “Vacanze Insieme” curata dalle Auser Territoriali della regione. E’ questo il progetto di Auser Toscana, con sede in via Pasolini, che vuole migliorare e rinnovare uno tra i servizi più apprezzati dalle persone dai 60 anni e oltre che si trovano a vivere da sole.

Lo scorso anno hanno partecipato alle Vacanze Insieme promosse dall’Auser 2500 persone aderendo a 50 iniziative, mentre sono state siglate convenzioni con 22 comuni in Toscana.

Nelle diverse Auser territoriali l’attività di “Vacanze Insieme” viene svolta da molti anni, a volte con il supporto delle amministrazioni comunali, ma molte volte sostenuta solamente dall’Associazione che si affida alla scelta delle località a Promoturismo.

“Il momento delle vacanze, per le persone sole e anziane – spiega la presidente dell’Auser Toscana Simonetta Bessi – è molto importante e diventa un elemento di aggregazione intenso. Non si tratta solo di trascorrere qualche settimana fuori dalla propria città, ma rappresenta un modo per condividere la giornata con altre persone, sconfiggendo la solitudine”.

Le proposte di Vacanze Insieme sono rivolte ad una fascia di persone con età da 60 anni e oltre, ma spesso chi poi usufruisce di questi periodi sono gli ottantenni e gli ultraottantenni.

“Anche gli anziani cambiano – dice Bessi – e l’Auser sta studiando attività adeguate ai sessantenni, un tempo considerati già nella terza età, mentre oggi rappresentano una fascia d’età ancora molto attiva con conoscenze ed esperienze diverse dal passato. Si tratta spesso di persone con una cultura universitaria e a loro vogliamo proporre attività adeguate e innovative”.

Mare, montagna e terme sono le località che vengono proposte ogni anno  con soggiorni che partono da giugno fino a settembre (ad esclusione delle settimane centrali di agosto), in turni di 15 giorni ciascuno.

Le Vacanze Insieme sono organizzate in tutte le Auser della Toscana, ecco un esempio legato a qualche esperienza territoriale.

L’Auser di Pontedera propone ogni anno 7 soggiorni dal 9 giugno al 12 settembre, per 350 persone dai 60 ai 90 anni e impegna una decina di volontari. Quando ci sono posti liberi, gli anziani in vacanza possono portare i loro nipoti, un modo questo, dicono all’Auser di Pontedera per mantenere il legame con la propria famiglia.

Scandicci l’associazione propone le Vacanze d’argento per il quinto anno e le proposte coinvolgono tra le 200 e le 300 persone. La sede dell’Associazione anche in agosto è aperta due giorni la settimana il lunedì e il giovedì per ospitare a Le Bagnese dalle 9.30 le persone anziane che restano a casa nel mese più caldo dell’anno. Per chi sceglie il soggiorno diurno estivo non ci sono costi e sono gli stessi volontari ad occuparsi del trasferimento delle persone da casa alla sede del soggiorno e viceversa, oltre a fornire il pranzo.

L’Auser di Firenze città mette a disposizione le vacanze per oltre 700 persone proponendo soggiorni a Viareggio sull’Adriatico alle Terme di Iolo e coinvolge per 3 mesi 26 volontari. Per migliorare le proposte estive viene consegnato ai partecipanti un questionario. Le risposte che gli ospiti forniranno serviranno proprio per costruire le vacanze in base alle richieste e ai nuovi bisogni.

L’Auser di Firenze e territoriale che riguarda alcuni comuni della provincia come il Chianti, Lastra a Signa e Bagno a Ripoli, oltre alle Vacanze Insieme organizza anche viaggi culturali durante l’anno.

L’Auser di Prato che comprende sette comuni della provincia, ha coinvolto lo scorso anno 930 persone nelle vacanze che vengono organizzate insieme ad altre due associazioni Ada e Anteas e in alcuni casi anche con il supporto dei Comuni. Nel 2018 a Prato l’amministrazione comunale ha istituito un contributo per i partecipanti alle vacanze legato al meccanismo Isee e circa 400 sono le persone che scelgono le vacanze Insieme.

Per quanto riguarda l’Auser dell’empolese ogni anno partecipano alle vacanze in Versilia, in montagna ad Andalo e a Ischia, circa 250 persone, una cinquantina provengono da Certaldo dove l’associazione sta sviluppando i propri servizi. Ma non mancano le escursioni e le gite come quella che sarà proposta a settembre in Sicilia oppure sul Lago Maggiore.

Siena le vacanze estive dell’Auser coinvolgono 65 volontari e 700 ospiti. Proprio per venire incontro alle esigenze dei “nuovi anziani” i sessanta-settantenni di oggi, l’Auser di Siena organizza gite specifiche anche fuori Italia.