L’auto distrutta dai crolli causati dal vento. Chi paga?

Inviato da

Domanda :

Salve,
a causa del forte vento di ieri il tetto di un condominio è caduto ed ha praticamente distrutto la mia auto.
Cosa posso fare?
Grazie
Alessio

Risposta :

Gent.mo Sig. Alessio,
Per prima cosa è necessario che Lei verifichi la copertura assicurativa della sua autovettura. E' infatti necessario che la medesima comprenda anche i c.d. "eventi atmosferici".
Nel caso negativo, ed in via eventuale, esiste la possibilità di richiedere il risarcimento dei danni al proprietario dell'immobile ai sensi dell'art. 2051 c.c. il quale recita che "ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito".
Tuttavia occorre segnalare che proprio in riferimento al caso fortuito la giurisprudenza ha dato risposte contrastanti. Alcuni ritengono che eventi legati al maltempo come quelli accaduti nei giorni scorsi non siano sufficienti ad escludere la responsabilità ex art. 2051 c.c. Altri invece, in senso contrario, ritengono che tra i fattori esonerativi, oggetto della prova scagionante di cui è onerato il custode ai sensi dell'art. 2051 c.c., vada annoverata anche la forza maggiore quale forza umana o della natura, improvvisa ed irresistibile ovvero imprevedibile usando l'ordinaria diligenza, al ricorrere della quale il proprietario va mandato assolto da responsabilità per i danni cagionati.
Anche se non strettamente oggetto della Sua domanda, merita segnalare che qualche Comune (come ad es. quello di Poggio a Caiano) ha già presentato richiesta dello stato di emergenza per i noti fenomeni atmosferici dei giorni precedenti. A tal proposito è bene che ogni soggetto che ha subito un danno alla proprietà documenti il medesimo attraverso fotografie ed inoltre che conservi le eventuali fatture afferenti alle riparazioni effettuate. Dopo l'eventuale riconoscimento dello stato di calamità, difatti, potrà essere richiesto il risarcimento dei danni patiti.
Resto a disposizione e porgo Cordiali Saluti
Avv. Marco Bini