Inquilino moroso, cosa fare

Inviato da Signor Marco

Domanda :

Buingiorno avvocato
mio padre ha affittato un appartamento ma l’inquilino non paga da diversi mesi dicendo di avere gravi problemi economici. Noi abbiamo aspettato ora però mi sembra eccessivo e lo vorremmo sfrattare. Vorrei chiedergli un po’ come funziona e soprattutto quanto tempo ci vuole.
Grazie per la risposta

Risposta :

Gentilissimo Sig. Marco,  nel suo caso è necessario procedere tramite notifica di atto di intimazione di sfratto per morosità, con contestuale citazione in udienza per la convalida, mediante il quale sarà possibile richiedere anche ingiunzione di pagamento per i canoni scaduti, come previsto dall'art.658 c.p.c.  All'udienza di convalida, ove ricorrano i presupposti richiesti dalla legge, il giudice emetterà ordinanza di convalida di sfratto, che costituisce titolo esecutivo per il rilascio dell'immobile. A questo punto sarà possibile, dopo aver compiuto determinate formalità, agire tramite esecuzione forzata da parte dell'ufficiale giudiziario che si recherà personalmente presso l'immobile per eseguire lo sfratto (usufruendo ove necessario dell'assistenza della forza pubblica), ed immettere nuovamente il locatore nel possesso del bene. La procedura per ottenere l'ordinanza di convalida è piuttosto breve (consideri che il codice di procedura sancisce che tra il giorno della notificazione dell'intimazione e quello dell'udienza debbono intercorrere termini liberi non minori di 20 giorni). Lo stesso non può dirsi della fase esecutiva dello sfratto che risente di diverse "variabili" (come la presenza, all'interno dell'immobile locato, di un nucleo familiare con minori, neonati, anziani, disabili, donne in stato di gravidanza, che possono rendere elevato il numero di "accessi" dell'ufficiale giudiziario). In ogni caso tenga presente che tale procedura è necessaria ed indispensabile per ottenere nuovamente il possesso dell'immobile. Inoltre, senza un provvedimento di convalida il proprietario non ha mezzi per provare al fisco che il reddito del suo immobile non è stato incassato, con la conseguenza che dovrà versare le imposte anche su tali redditi concretamente non percepiti.
Resto a disposizione e porgo Cordiali Saluti
Avv. Marco Bini