Istanza di divorzio, quando si può fare?

Inviato da Signora Marisa

Domanda :

Buongiorno volevo sapere quale è la data da considerare giusta per inoltrare richiesta di Divorzio. Comparsi davanti al presidente del tribunale 29/11/2012, successivamente ancora dal giudice per la sentenza definitiva il 18/03/2013.

Risposta :

Gent.ma Sig.ra Schematicamente è possibile chiedere la cessazione degli effetti civili del matrimonio (ovverosia il divorzio) ex art. 3 L. 898/70 tassativamente nei seguenti casi: 1) l'altro coniuge è stato condannato con sentenza passata in giudicato per particolari ipotesi di delitti e pene. 2) se il matrimonio non è stato consumato. 3) se l'altro coniuge, cittadino straniero, ha ottenuto all'estero scioglimento o annullamento del matrimonio e se ha contratto all'estero nuovo matrimonio. 4) se è intervenuta sentenza di rettificazione di attribuzione di sesso. 5) è stata pronunciata con sentenza passata in giudicato la separazione giudiziale dei coniugi (o omologata separazione consensuale) e tale separazione si sia protratta ininterrottamente per almeno 3 anni dalla data di comparizione dei coniugi innanzi al presidente del Tribunale. Lo stesso termine temporale si applica anche nel caso disciplinato dalla recente riforma (divorzio tramite negoziazione assistita da un Avvocato), in attesa di ulteriore provvedimento legislativo sul divorzio breve che, ad oggi, è fermo in commissione senato. Nell'ipotesi posta alla mia attenzione non sembrano ravvisabili i casi di cui si numeri 1-4, pertanto Lei potrà chiedere la cessazione degli effetti civili del matrimonio decorsi 3 anni dalla data di comparizione innanzi al presidente del Tribunale, a partire, cioè, dal giorno 29/11/2015. Restiamo a disposizione, Avv. Francesca R. Passalacqua