Prima casa e ipoteche bancarie

Domanda

Sto trattando un’abitazione come prima casa gravata da ipoteche bancarie. Il proprietario è titolare di una società srl. Rischio qualcosa in caso in cui il titolare fallisse riguardo ad azioni revocatorie?

Risposta

Gent.mo Sig. Roberto,

la lettura del suo quesito lascia aperti alcuni interrogativi relativi alla questione in oggetto, pertanto per una risposta esaustiva e precisa occorrerebbe verificare la documentazione e le ulteriori informazioni in suo possesso.
In ogni caso posso indicarle i principi generali afferenti al problema da lei rappresentato.
Innanzitutto, se è pacifico che la Srl può essere assoggettata a procedura fallimentare, lo stesso non può dirsi per il socio della medesima, anche nel caso di socio unico. Ciò in virtù del disposto dell'art.147 legge fallimentare che, tra i soggetti colpiti dalla c.d. estensione del fallimento, non annovera il socio di Srl.
Tuttavia se il proprietario dell'immobile ha iscritto ipoteca a garanzia delle obbligazioni della Srl, tale ipoteca (se sopravvive alla vendita dell'immobile) è di per se strumento sufficiente per consentire al creditore (presumibilmente la banca) di procedere tramite esecuzione forzata sul bene oggetto di vendita.
Resto a disposizione.
Cordiali Saluti
Avv. Marco Bini