Caterina Ammendola (Publiacqua) coinvolta in un’indigine per danno erariale

SESTO FIORENTINO – I carabinieri del Nas stanno conducendo un’indagine, per conto della procura regionale della Corte dei Conti, a proposito di spese per rimborsi per circa 120mila euro al centro della quale ci sarebbe la vicepresidente di Publiacqua, la sestese Caterina Ammendola. Secondo la Corte dei Conti quelle spese sarebbero illegittime ed avrebbe già inviato una comunicazione, per il recupero di quelle cifre, alla stessa Ammendola.
Tali rimborsi sarebbero imputabili al periodo 2009-2013 relativamente alla presidenza della Ammendola di Publiutenti, adesso liquidata ma allora di proprietà assoluta di Publiacqua.
Stando alle indagini del Nas nel conto spese ci sarebbe stato un albero di Natale, accessori per il bagno, terriccio per piante oltre a colazioni e cene e ricevute per corse in taxi.
La Ammendola, 61 anni, ha dichiarato al quotidiano fiorentino La Nazione di essere in grado di spiegare ogni spesa visto che tutti gli acquisti sono andati a migliorare la sede di Publiutenti, compreso l’albero di Natale documentalmente installato negli uffici dell’azienda. A coordinare l’indagine per danno erariale è il viceprocuratore regionale Acheropita Mondera Oranges.