Lepei, buona la prima: il titolo italiano Supermedi è suo

LASTRA A SIGNA – Dopo 5 anni torna un titolo italiano a Prato con la “Boxe Night Prato”, kermesse patrocinata dal Comune di Prato e dall’associazione “Un gancio al Parkinson” e organizzata dalla Pugilistica Pratese e dalla Boxe Loreni. Un titolo italiano, il primo per chi l’ha conquistato e che ora punta a salire a un livello più alto, anche in ambito europeo, per cui fa festa anche Ginestra Fiorentina.

Ieri era, infatti, all’EstraForum di Prato, davanti a circa 1.200 spettatori, è andato in scena il match valido per il titolo italiano Supermedi (10 riprese) tra il fiorentino Dragan Lepei (16, 1, 2) contro il romano Alex Marongiu (7, 11,1). Il pugile di Lastra a Signa, allenato dal maestro Cristiano Mazzoni, ha vinto per ko tecnico alla seconda ripresa, assestando un pesante gancio destro alla mascella. L’arbitro ha contato i secondi ma il romano non ha avuto la forza per rialzarsi.

La riunione ha visto altri 6 match. Questi i risultati:
– pesi massimi (4 riprese): Massimo Notari della Boxe Stiava Viareggio (1,0,0) vince ai punti contro Alessio Marchese da Genova (0,0,1).
– pesi superLeggeri (6 riprese): Vairo Lenti della Boxe Livorno (5,2,1) vince ai punti contro Nikola Ivkovic dalla Bosnia (1,15,1).
– pesi piuma: Marco Scalia della Saf Firenze (6,7,0) vince ai punti contro Luca Genovese della Boxe Latina Roma (4,14,6), nell’incontro valido per il “Trofeo delle Cinture Wbc – FPI 2018”.
– pesi welter (6 riprese): Marco Papasidero della Pugilistica Pratese (5,1,3) vince ai punti contro Fabio Cascone Boxe Latina Roma (1,3,1).
– pesi piuma (sei riprese): Alex Ferramosca della Pugilistica Pratese (1,0,0) vince per ko alla prima ripresa contro Rene Miko dalla Repubblica Ceca (0,1,1).
– pesi medi (6 riprese): Stefano Manfredi CSC Firenze (4,1,1) vince ai punti contro Marco Fusai della Pugilistica Pratese (4,6,1).

All’evento di ieri sera erano presente anche il dottor Maurizio Bertoni, presidente dell’associazione “Un gancio al Parkinson”, e l’avvocato Massimiliano Baldesi, presidente del Comitato Regionale Toscano della Federazione Pugilistica Italiana, per presentare i corsi di pugilato senza contatto, iniziati al Centro Training Lab di Firenze, rivolti alle persone che soffrono di Parkinson, corsi che tenuti anche da Vigan Mustafà, titolo italiano mediomassimi 2018, oltre ad altri pugili professionisti, che hanno seguito uno stage di preparazione per entrare nel team medico del Centro fiorentino per curare-allenare i malati di Parkinson, una strategia innovativa che il dottor Bertoni ha importato dagli States e che sarà presto attuata anche a Prato.