Pubblicità elettorale, qualche riflessione

Sembra singolare dover spiegare come funziona la pubblicità per un giornale, ma visto il momento delicato che sta vivendo Sesto Fiorentino, faccio volentieri una riflessione. Per chi non lo sapesse, su piananotizie.it c’è una pagina in cui si specifica che si può fare pubblicità elettorale (http://www.piananotizie.it/pubblicita/) ed è lì dal 2013, tanto è vero che nelle scorse elezioni ci sono state inserzioni di questo tipo. Anche per questa tornata i candidati sono stati avvertiti che potevano, qualora avessero voluto, fare pubblicità elettorale. Non è un mistero gaudioso quindi, è scritto nero su bianco.

Come non è un mistero come sopravvivono i giornali: anche con la pubblicità. L’editore di piananotizie.it non è un’associazione culturale e come tale ha dei costi da sostenere per continuare a pubblicare tutte le notizie che vedete sul giornale. E, rassicuro alcune persone che ci hanno recapitato messaggi preoccupati, nessuno ci ha acquistato. Si chiama pubblicità elettorale, si acquista uno spazio pubblicitario e chiunque può farlo. Sul sito ci sono i prezzi, se qualcuno è interessato.

Questo per quanto riguarda l’editore. Per quanto riguarda il giornale, posso sostenere con tranquillità che durante queste elezioni come in tutte le altre occasioni, piananotizie.it ha sempre la stessa linea: far intervenire e parlare tutti. Se qualcuno pensa che non sia così, non ha che da dirlo, scriva a [email protected]