FareXSesto: “Attività extrascolastiche in estate”

SESTO FIORENTINO – Utilizzare le scuole del Comune per svolgere attività extrascolastiche nel periodo estivo. La proposta arriva da FareXSesto che ritiene troppo alti i costi dei Centri estivi per bambini. “Dai dati, raccolti direttamente dal sito del Comune e dal volantino dei “Centri Estivi 2017″ – dice Francesco Fastellini di FareXSesto – emerge quale sia il costo medio per bambino, che va dai 100 euro ai 115 euro a settimana, per un totale di 400-460 euro mensili per ogni bambino. Per chi non avesse a disposizione i  nonni, si tratterebbe di una spesa per i tre mesi di vacanze di 1.200 euro a bambino. Il problema è urgente e concreto per tante famiglie, ma solo le parrocchie in questi anni hanno cercato di dare un aiuto concreto organizzando nei loro oratori i centri estivi, con costi quantomeno più accessibili. Ci sembra strano come un problema così importante non sia mai stato affrontato o neanche posto all’interno del nostro comune così attento all’educazione, abbiamo pertanto deciso insieme ad alcuni genitori di fare noi il primo passo e di ideare un progetto da proporre al comune ed agli istituti primari, per poter tenere aperte le nostre scuole anche nel mese di luglio”.

Secondo FareXSesto “si tratta di organizzare con il Comune l’utilizzo delle scuole di sua proprietà e di entrare in contatto con gli istituti primari per verificare prima ed eventualmente organizzare la disponibilità dei docenti”.

“Nello strutturare la nostra idea abbiamo scoperto che il  Miur (Ministero Istruzione, Università e Ricerca) – dice Fastellini – da due anni finanzia con un progetto chiamato ‘scuola al centro’ la realizzazione di attività extra scolastiche a carattere sportivo, culturale e ricreativo che possono essere realizzate anche nei periodi estivi, nel luglio del 2016 più di 400 scuole di diverse città italiane sono rimaste aperte con questi fondi. Ci sembra una grande possibilità per iniziare insieme a chi ci rappresenta ed agli insegnanti dei nostri bambini, un percorso utile non solo per lasciare un mese in più i bambini in classe, ma soprattutto per riaprire le nostre scuole, che come diceva Don Milani e l’unico modo per farla amare ai ragazzi”. Per questo progetto FareXSesto coinvolgerà “i genitori attraverso una petizione in cui verificare quanto il problema sia sentito” e porterà “una bozza di progetto in comune per iniziare un dialogo ed un confronto con i nostri amministratori”.