Sesto Fiorentino: 20 euro di bollette d’acqua per una casa vuota senza consumi da anni

SESTO FIORENTINO – Costa anche se non la usi. L’acqua costa sempre, anche se non la consumi: ci sono le quote fisse che si devono pagare anche se nessuno utilizza l’acqua. La segnalazione arriva da un cittadino che mostra la bolletta con costi fissi tra cui anche una  incombrensibile “rivalsa  Iva al 10%” calcolata su una base di una “quota fissa” che non si capisce a cosa corrisponda (l’uso presunto di acqua non usata?). Voci (cioé i costi dell’azienda recapitista on questo caso) che portano ad un costo di 20 euro senza consumo di acqua. La bolletta, come mostra il sestese che ha segnalato la curiosità, è quella di suo padre attualmente in una struttura ospedaliera. Sicuramente non si tratta di un caso isolato. E la domanda che sorge (spontanea) è quanti casi simili ci sono nelle bollette di Publiacqua? Non ci sono solo anziani che per periodi brevi o lunghi si trovano a lasciare la propria abitazione perché ricoverati in ospedale o perché soggiornano dai figli, ci sono anche giovani che si spostano per lavoro o per studio e lasciano la casa vuota. E poi ci sono quei cittadini, rispettosi delle regole, che cercano di risparmiare l’acqua, anche per spendere un po’ meno, ma che anche evitando il totale consumo non succede: qualcosa bisogna sempre pagare. Per ora si tratta dell’acqua…speriamo che presto non sia l’aria da respirare. Ah, una nota, questo problema non è solo per i “clienti” di Publiacqua ma anche per quelli allacciati agli acquedotti pubblici gestiti da altre aziende.