Sesto Fiorentino: la crisi non abbatte il commercio

SESTO FIORENTINO – Il commercio tiene. E’ la buona notizia in questo periodo caldo e non solo dal punto di vista atmosferico con la crisi che si abbatte sulle attività economiche e che a Sesto tra la fine del 2011 e il primo trimestre del 2012 ha visto chiudere 20 attività lavorative. Il commercio, invece, mantiene un saldo positivo tra negozi che chiudono e quelli che aprono o cambiano gestione. “Il commercio tiene a differenza di quanto avviene a livello provinciale – dice l’assessore all’economia Roberto Drovandi – dal 2010 ad oggi i negozi sono aumentati”. Erano 471 nel 2010 diventati 477 nel 2011 fino a raggiungere il numero di 482 nel maggio di quest’anno. Da maggio di quest’anno al 6 agosto scorso sono state tirate giù 9 saracinesche, ma ci sono stati 3 subentri e 8 nuove aperture che hanno portato ad un saldo positivo in questi ultimi tre mesi di 2 nuove attività.

Guarda l’intervista: [youtube=http://www.youtube.com/watch?v=aYL2Qpii10o&feature=plcp]