Spazio Reale, l’integrazione si fa con “Il mago di Oz”

CAMPI BISENZIO – Spazio Reale si conferma ancora una volta luogo ideale per l’integrazione. Mercoledì 12 luglio alle 21.15, infatti, la compagnia dell’Arcobaleno dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Siena presenterà “Il Mago di Oz”.  Lo spettacolo si terrà all’Auditorium di Spazio Reale, per una serata che rientra nelle attività previste dal progetto “Campus Firenze 2017 – un click verso l’integrazione” organizzate dall’Uici di Firenze con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio, “grazie alla condivisione dei valori e degli obiettivi del progetto – si legge in una nota – con la Fondazione Spazio Reale, gli impianti sportivi coordinati dal Csi di Firenze, My Sporting Campus, e il Ristorante LesSeRre”.

Lo spettacolo, tratto dal celebre romanzo per ragazzi di L. Frank Baum, è messo in scena da 11 attori di età compresa fra i 10 e gli 83 anni e con disabilità visiva o “pluriminorazioni”. E si inserisce fra le numerose attività in programma: corsi per capire quanto la tecnologia possa essere amica di chi non vede, tanto sport e, per conoscere il territorio, la visita al Museo dell’arte della lana di Stia.

Sempre presso l’Auditorium di Spazio Reale, venerdì 14 luglio alle 21.15 si terrà lo spettacolo musicale condotto dal socio e consigliere di Uici Alessandro Tanini in collaborazione con Gianni Passiatore. A entrambi gli spettacoli il pubblico potrà accedere gratuitamente.