Adriano Chini dice la sua sull’aeroporto. E attacca l’attuale giunta comunale

CAMPI BISENZIO – Assemblea affollata (e non poteva che essere così) con l’ex sindaco di Campi Adriano Chini. La sala che ha ospitato l’incontro (dedicato all’aeroporto di Peretola) è quella dell’ex Manila del circolo Rinascita di piazza Matteucci. L’iniziativa è stata l’occasione per dire la propria (e non solo da parte di Chini) sulla nuova pista dell’aeroporto di Peretola.

“La notizia – ha detto Chini – è che il parco della Piana non si farà più. Anche il sito dedicato dalla Regione a questa operazione è stato chiuso, di parco della Piana non se ne parlerà più nonostante si siano spese decine di milioni per convegni e incontri per definire come avrebbe dovuto essere questo parco che avrebbe collegato la parte occidentale di Firenze con le Cascine di Tavola a Prato”.

Poi si è discusso (anche in maniera ormai consueta) del perché non si deve fare la nuova pista compreso per il fatto che “occorreranno almeno 5 anni e centinaia di milioni per spostare il Fosso Reale che, adesso, costituirà un vero ostacolo alla nuova pista” ha detto Chini prima di esprimere preoccupazione per il futuro dell’Oasi di Focognano.

“Il sindaco di Campi è stato eletto grazie ai renziani che lo hanno sostenuto nonostante fosse un bersaniano dichiarato solo perché sapevano che avrebbe accondisceso a tutte le loro manie compresa quella dell’aeroporto di Peretola – ha attaccato Chini – Campi ha bisogno di amministratori che facciano il loro lavoro senza appiattirsi in modo acritico sui voleri di chissà quale potente”.

All’assemblea si è notata la presenza dei comitati e di molti attivisti ambientalisti provenienti anche da Sesto e Prato. Presente anche il consigliere regionale del Pd Vanessa Boretti.

Guarda la foto gallery