Aeroporto, Cristianini soddisfatto per il rinvio della Conferenza dei servizi

SIGNA – Non nasconde la propria soddisfazione il sindaco di Signa, Alberto Cristianini, dopo la notizia, adesso ufficiale, del rinvio della Conferenza dei servizi per l’ampliamento dell’aeroporto di Firenze al prossimo 7 dicembre. Convocata per il 9 novembre, dopo essere già stata rinviata all’inizio di ottobre, la decisione è arrivata dopo che quella di ieri è stata una giornata ricca di colpi di scena.

Prima la presa di posizione di Gianni Vinattieri, capo gruppo di Forza Italia/Rinasce Signa, con la possibilità di votare contro il Masterplan aeroportuale se non fossero emerse novità di rilievo, dopo i precedenti incontri e rinvii, prima del consiglio comunale in programma domani sera. Oggetto del “contendere” le opere di mitigazione previste a Signa, in questo caso il Lago del Piano, che nel progetto originale avrebbero complicato e non poco la realizzazione della Bretellina Lastra a Signa-Indicatore.

Quindi, proprio in virtù del “caso Signa”, le perplessità di Enac e l’ipotesi di un nuovo rinvio della Conferenza dei servizi. Decisione che poi è stata accolta con soddisfazione dal sindaco Cristianini: “E’ un risultato non banale, che arriva a conclusione di un percorso su cui mi ero già espresso a Roma. Stiamo parlando di un’opera che ha necessità anche di critiche costruttive. Così come ho sentito la mia responsabilità come sindaco nei confronti del territorio signese e del circondario. Per questo ho voluto coinvolgere la Regione, l’ente attuatore della Bretellina, che mi ha dato ascolto. Adesso ci saranno altri trenta giorni per visionare tutti i documenti ricevuti ieri e valutare come muoversi. Resta il fatto che il ponte e la Bretellina, non solo per Signa ma anche per Lastra a Signa, restano interventi fondamentali”.