CAI “Vecchi cartelli avvitati sugli alberi: pratica vietata”

SESTO FIORENTINO – Vecchi cartelli della segnaletica avvitati agli alberi: è quanto hanno trovato i volontari del CAI lungo i sentieri di Monte Morello, una pratica, spiega in una nota il Club Alpino Italiano, vietata. Questa pratica è stata riscontrata durante i lavori di sostituzione della segnaletica verticale, deteriorata, in legno riguardante i sentieri di […]

SESTO FIORENTINO – Vecchi cartelli della segnaletica avvitati agli alberi: è quanto hanno trovato i volontari del CAI lungo i sentieri di Monte Morello, una pratica, spiega in una nota il Club Alpino Italiano, vietata. Questa pratica è stata riscontrata durante i lavori di sostituzione della segnaletica verticale, deteriorata, in legno riguardante i sentieri di Monte Morello.
“Vogliamo avvertire – si legge in una nota del CAI – che si tratta di un’operazione vietata da molti anni, sia dai protocoli nazionali del Club Alpino Italiano, sia dalla legislazione regionale. La segnaletica può essere apposta solo su supporti in muratura già esistenti o su appositi pali in legno. Questo anche se, purtroppo, ce li distruggono e ce li sottraggono continuamente. Invitiamo i cittadini escursionisti, mai così tanto numerosi sul nostro territorio come in questo periodo, e di cui pur comprendiamo la buona volontà, a evitare assolutamente iniziative individuali come queste. Per qualsiasi segnalazione o informazione si può scrivere a: [email protected]”.