Calenzano: deliberato l’acquisto dell’edificio per l’Università

CALENZANO – Approvato in consiglio comunale la delibera per l’ acquisto dell’edificio che sarà la nuova sede del corso di laurea in disegno industriale e l’ autorizzazione alla società “Calenzano Comune Srl” all’assunzione di un prestito – un mutuo da 5 milioni di euro. Come si intuisce, prima dell’approvazione vi sono stati interventi accesi; la consigliera del gruppo “Centrodestra per Calenzano” ha espresso perplessità sia sulla gravosità del prestito (“Non sono tanto questi 5 milioni a preoccuparmi- ha detto- quanto la presenza di altri due mutui da 17 e 18 milioni ciascuno”) sia sulla necessità dell’intervento in sé (“Era più necessaria una scuola superiore”), anche se ormai l’obiezione arriva fuori tempo visto che i lavori di sistemazione della sede sono quasi conclusi. “Entro il mese di giugno saranno chiusi i lavori- ha annunciato il sindaco Biagioli- e tutto deve essere predisposto per l’inizio dei corsi di design a settembre. Entro la fine dell’anno è prevista anche la fine della realizzazione degli alloggi per gli studenti”. Per quel che riguarda il mutuo, il sindaco ha dichiarato che a differenza delle altre volte questa volta il Comune non sarà garante, e che è predisposto un piano di alienazioni che consentirà alla società di abbattere il conto capitale del mutuo.
Tutti piuttosto concordi nel riconoscere la presenza dell’università come una opportunità per Calenzano.
Dalla maggioranza, la voce discordante del consigliere dell’Idv, Renato Giannelli, che ha domandato se fosse il caso di sobbarcarsi questo peso: “ma i costi di scuole e università non dovrebbero essere a carico dello Stato?”.