Campi Bisenzio: le opere di Manzi alla limonaia di Palazzo Medici Riccardi a Firenze

CAMPI BISENZIO – Venti opere del maestro Antonio Manzi approdano alla Limonaia di Palazzo Medici Riccardi  a Firenze. Domani alle 16,30 l’inaugurazione della mostra “Vorrei baciare le tue mani”, che resterà aperta fino all’8 gennaio, tutti i giorni – tranne il mercoledì – dalle 11 alle 18.

La mostra, organizzata dal Comune di Campi Bisenzio, dall’artista e dal Museo Antonio Manzi, curata dal direttore scientifico del Museo Francesca Bertini, è suddivisa in tre momenti a cui la curatrice ha dato il nome di stanze, luoghi dove si racconta l’atto amoroso, dove l’amore si mostra in tutte le sue azioni e le sue forme.

Le opere esposte sono una ventina, eseguite con tecniche diverse: sei piccole sculture in gesso, una scultura in marmo a tutto tondo, tre collage, una serie di ceramiche in maiolica, sei tondi in marmo a basso rilievo con circonferenza 60 cm. Le opere che verranno esposte raccontano attraverso tutte le tecniche artistiche con le quali Antonio Manzi si è espresso, l’aspetto erotico/amoroso tra uomo e donna.

“L’approdo di Antonio Manzi a Palazzo Medici Riccardi – dice il sindaco di Campi Adriano Chini – è motivo di grande orgoglio, a suggellare una scelta ardita, quella che nel 2008 portò l’artista a donare al Comune di Campi Bisenzio oltre cento delle sue opere e l’Amministrazione comunale ad istituire il Museo Manzi nei locali della Villa Rucellai. In questi cinque anni il Museo – con il successo della critica, il numero sempre crescente dei suoi visitatori, la qualità della sua Sezione didattica, gli eventi promossi – ha dimostrato che la sfida è stata vinta. Per questo Vorrei baciare le tue mani è una mostra che sa di speciale: per il suo livello artistico, per la trasmissione di emozioni che non si esauriscono nel discorso estetico ma che, partendo da questo, si fanno narrazione pubblica e diritto alla bellezza”.

La mostra è stata resa possibile da due sponsor essenziali come l’azienda A.Pecci e il centro commerciale I Gigli di Campi.