Cerimonia dell’Unità nazionale e delle Forze Armate

SIGNA – Sarà celebrata domani, 9 novembre la festa dell’Unità Nazionale e delle Forze armate dedicata al ricordo dei caduti di tutte le guerre.
La cerimonia inizierà lle 8.45 con la deposizione della corona alla lapide posta sulla facciata del Palazzo comunale. La seconda corona verrà collocata sul Monumento ai Caduti, nei giardini di piazza della Repubblica. Da qui partirà un corteo, accompagnato dalla filarmonica Giuseppe Verdi di Signa, che arriverà in piazza Cavour e poi in Castello davanti alla lapide sulla facciata della Stella Rossa. Un’altra corona verrà messa davanti alla chiesa di San Miniato dove il sindaco Alberto Cristianini e i reduci di guerra si incontreranno con i bambini.
signa giornata forze armate 2“Il momento più suggestivo – dice l’assessore Giampiero Fossi – si avrà comunque con l’ingresso nel cimitero di San Miniato e con la Messa celebrata all’interno della monumentale cappella dei caduti, opera dell’architetto Dante Fantappiè. Alla fine della Messa il corteo si porterà nella cripta della cappella dove sono sepolti alcuni dei caduti nelle due guerre mondiali per la deposizione dell’ultima corona. Durante tutta la cerimonia la campana votiva della chiesa di San miniato, fusa con il bronzo dei cannoni, suonerà ininterrottamente in memoria dei caduti”.
Altre corone verranno messe sulle lapidi dei Colli Alti, di San Mauro, di San Piero a Ponti e di piazza Desideri. Alla cerimonia sarà presente, insieme all’Amministrazione Comunale, l’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci di Signa.

Nelle foto: due immagini di edizioni passate, fonte Comune di Signa