Cristianini, a villa Castelletti per ripercorrere 25 anni di amministrazione. E su via dei Colli…

SIGNA – Dalla storia dei consigli comunali che lo hanno visto “seduto” fra i banchi alla viabilità, con il recente accordo sul nuovo ponte fra Lastra a Signa e Signa. Passando per lo sviluppo economico, i gemellaggi, lo sport, le piazze, le associazioni e tanto altro ancora. Così come saranno tanti gli argomenti che il sindaco di Signa, Alberto Cristianini, vuole trattare e ripercorrere nella serata in programma oggi, venerdì 10 maggio, a Villa Castelletti. “25 anni di amministrazione” (inizio intorno alle 21): questo il titolo che ha voluto dare all’iniziativa, che ha seguito in prima persona nell’organizzazione e che consentirà ai presenti di rivivere, anche con fotografie e video, gli ultimi cinque lustri di vita amministrativa signese. In estrema sintesi, dall’esperienza di Uniti per Signa al sindaco “social” dell’ultimo periodo.

Social, ma non solo, dove, negli ultimi giorni, si è parlato molto del rifacimento di via dei Colli, con uno scambio di “critiche”, più o meno velate, fra alcuni esponenti politici e candidati alle elezioni amministrative del 26 maggio. Critiche che hanno tirato in ballo anche l’amministrazione comunale sulle quali Cristianini si è espresso così: “Come accertato dalla Magistratura, non c’è stato alcun danno per il Comune dovuto a spese non corrispondenti a lavori eseguiti. Quella portata avanti è una polemica sterile, sbagliata, fatta da chi non conosce le procedure pubbliche. Si parla del nulla e mi stupisco che qualcuno “inviti” alcuni dei candidati al prossimo consiglio comunale a rivolgersi alla Corte dei Conti…”.