Formazione per i soccorsi sugli incidenti stradali con i “Leoni” della Cea Squadra Corse

SCANDICCI  – In caso di soccorso su un incidente è importante saper intervenire con rapidità e sicurezza. Nei giorni scorsi si è tenuta una giornata di formazione per  i volontari della Misericordia di Lastra a Signa e Scandicci sulle tecniche di decarcerazione per l’estrazione di un corpo da una macchina incidentata. L’iniziativa si è tenuta a Scandicci nello stabilimento di autodemolizioni di Disfacar che ha fornito i propri veicoli per un corso pratico volto ad insegnare le manovre necessarie per salvare vite con rapidità e in sicurezza in caso di scontri e sinistri stradali. Questa esercitazione ha visto la presenza di oltre cinquanta operatori della Misericordia di Lastra a Signa e Scandicci, e come docenti ha fatto affidamento sulle competenze dei volontari della Cea – Squadra Corse che gestisce la sicurezza antincendio nei Gran Premi di Formula 1 e nelle principali manifestazioni automobilistiche internazionali con trecento specialisti e cinquanta mezzi operativi. Fondato nel 1970, i membri di questo team sono noti con l’appellativo di “Leoni” che gli fu assegnato per il brillante intervento nel Gran Premio di Monza del 1978 quando riuscirono a spegnere le fiamme che coinvolsero oltre dieci vetture.

Oltre che sulle piste, la Cea – Squadra Corse è impegnata anche nella formazione per l’antincendio e la decarcerazione, e in questa veste ha fatto tappa a Scandicci con istruttori che, simulando una serie di incidenti con il parco macchine fornito da Disfacar, hanno illustrato agli allievi tutte le pratiche da seguire per una corretta estrazione delle persone dai resti di un veicolo, mostrando gli attrezzi ad alta pressione e alta tecnologia da taglio e divaricazione da utilizzare sui diversificati materiali di un’autovettura. Un ulteriore approfondimento è stato dedicato alle tecniche di primo soccorso e di immobilizzazione dell’autista ferito per assicurarne il trasporto in piena sicurezza.