Forza Italia: “Di Vecchio è ancora il comandante dei vigili urbani?”

CAMPI BISENZIO – “Il dottor Lorenzo Di Vecchio è ancora o no il comandante della Polizia Municipale di Campi Bisenzio?”. A chiederselo è il capo gruppo di Forza Italia Paolo Gandola, che aggiunge: “Il sindaco Fossi chiarisca subito e precisi i termini della questione. Noi siamo fortemente preoccupati sul futuro del corpo di polizia municipale del nostro ente”. Ricostruendo la vicenda, il dottor Di Vecchio, in precedenza dipendente di quella che era la Provincia di Firenze, iniziò a prestare servizio a Campi nel novembre del 2013, incarico che, su richiesta del Comune di Campi, è stato prorogato con successivi atti dirigenziali fino al 31 dicembre 2015 “come chiaramente espresso – dice Gandola – nella determina 613 del 17 novembre 2015”. “Ieri, durante la conferenza dei capogruppo, ho posto queste specifiche domande al vice-sindaco Monica Roso la quale, trincerandosi dietro un dubbio silenzio, ha seccamente smentito che il dottor Di Vecchio abbia lasciato l’incarico di Comandante. Pur tuttavia, sappiamo di difficoltà negli uffici per ciò che concerne la firma dei documenti e di alcuni atti amministrativi, proprio per l’impossibilità di sapere se lo stesso sia o no  ancora parte dell’organigramma del nostro ente. La questione è particolarmente complessa visto che l’amministrazione comunale non risulta in regola con il disposto dell’art. 41 del D.L. n. 66/2014 relativamente al rispetto dei tempi medi di pagamento e ciò impedisce di procedere a nuove assunzioni. Si ricorda infatti, che il Comune di Campi pur prorogando il mandato di comandante a Di Vecchio, aveva pubblicato un avviso di ricerca per il conferimento di un incarico a tempo determinato di Dirigente/Comandante della Polizia municipale e la Commissione esaminatrice della procedura a seguito dell’esame dei curricula e dell’effettuazione dei colloqui, aveva valutato i candidati secondo il seguente ordine: Benvenuti Giorgio; Silipo Maria Letizia; Di Vecchio Lorenzo; Martini Marco. Malcapitatamente, con la determina n. 505 del 14/10/2015 la procedura, ancorché corretta, veniva sospesa proprio perché il mancato rispetto dei tempi medi dei pagamento dei fornitori impediva al Comune di procedere all’assunzione del soggetto ritenuto idoneo. Pertanto, considerato che anche nel 2015 il Comune di Campi non ha rispetto l’indice di tempestività dei pagamenti, se risultasse confermato che il dottor Di Vecchio ha effettivamente lasciato l’incarico di comandante, la nostra Polizia municipale si troverebbe senza una vera e propria figura dirigenziale e apicale, proseguendo sotto la guida del vice-comandente Guidi”.