Fra i luoghi del sapere e della conoscenza con la nuova Focus Active

FIRENZE – Fra i luoghi del sapere e della conoscenza. Ma anche fra le bellezze della campagna della Piana. Tutti posti adattissimi per provare con mano la nuova Focus Active, la versione della Segmento C di Ford a metà strada tra un SUV/Fuoristrada e una berlina. Focus Active infatti è un crossover e come tale è […]

FIRENZE – Fra i luoghi del sapere e della conoscenza. Ma anche fra le bellezze della campagna della Piana. Tutti posti adattissimi per provare con mano la nuova Focus Active, la versione della Segmento C di Ford a metà strada tra un SUV/Fuoristrada e una berlina. Focus Active infatti è un crossover e come tale è caratterizzato da una maggiore altezza da terra. Proprio questo è il maggiore pregio di questa categoria di vettura e assicura un maggiore confort e una più ampia visuale sulla strada. Questa caratteristica rende l’ultima novità del panorama Ford adatta per essere utilizzata tanto sull’asfalto quanto su superfici sterrate.

Come di consueto ci siamo mossi dal Ford Store Autosas di via della Cupola 249 a Firenze muovendoci in direzione di Sesto Fiorentino. Prima tappa: la biblioteca di Doccia, frequentatissima da studenti, soprattutto universitari. Focus Active è disponibile in due carrozzerie: Berlina e Station Wagon. Le finiture da crossover sono quello che distinguono la “veste” Active dalle altre vetture che costituiscono gamma Focus.

Oltre ai cerchi in lega abbinati a pneumatici dalla spalla maggiorata, all’esterno gli elementi che contraddistinguono questa versione sono le barre sul tetto, il design della mascherina e la fascia a protezione della carrozzeria che corre lungo tutto il perimetro della vettura. Queste caratteristiche infondono all’auto grinta e robustezza. E noi ce ne siamo resi conto di persona guidandola.

Da Sesto Fiorentino, spostandoci sempre fra i Comuni della Piana, abbiamo raggiunto Calenzano: una breve sosta alla biblioteca CiviCa, in via della Conoscenza, e poi via verso Travalle e la campagna calenzanese. Ad allietare il tempo trascorso in macchina ci hanno pensato il SYNC 3 e il modem di bordo, disponibile on demand.

Tramite esso la vettura diventa un HotSpot Wi-Fi a cui si possono connettere fino a 10 dispositivi, due per ogni passeggero. L’aspetto interessante è che grazie alla connettività di bordo il veicolo può essere gestito direttamente tramite l’App FordPass scaricabile gratis sia da Google Play che da Apple Store. Si può per esempio aprire e chiudere la macchina direttamente dal proprio smartphone. Per quanto riguarda le motorizzazioni le possibilità sono due: diesel o benzina. Le unità a gasolio sono costituite da propulsori EcoBlue, da 1.5 o 2.0 litri da 120 o 150 cavalli di potenza. L’alternativa a benzina è rappresentata dalla famiglia EcoBoost da 1.0 o 1.5 e con 100 o 125 cavalli.

Per completare invece il nostro tour fra i luoghi del sapere e della conoscenza, l’ultima tappa prima di rientrare in Autosas è stata presso il Polo Scientifico di Sesto Fiorentino, la cittadella universitaria che tanto è cresciuta negli ultimi anni.
Insieme al paesaggio abbiamo apprezzato molto la silenziosità della vettura, l’ergonomia e la facilità di un’utilizzo di questa Focus Active. A tutti coloro che fossero orientati verso questa tipologia di auto consigliamo veramente di provarla.

Per scoprire tutte le potenzialità dell’auto e per rendersi conto di persona di tutto ciò che è in grado di offrire l’ultimo dei crossover Ford.

(Fotografie Luca Fanfani)