Il Consorzio di bonifica: “Impianti in funzione, situazione sotto controllo anche se critica”

FIRENZE – Il Consorzio di bonifica dell’Area fiorentina conferma che, sul bacino del fiume Bisenzio, il quale al momento non accenna a calare, sono in corso continue precipitazioni che, nelle ultime 12 ore hanno raggiunto  oltre 100 mm favorendo lo scioglimento delle nevi accumulate. Sin da questa mattina alle 8 il Bisenzio ha superato il limite all’idrometro di San piero a Ponti, “rendendo necessaria l’attivazione del personale consortile in reperibilità”.
Il conzorzio ha attiviato gli impianti di Crucignano, Fosso di Piano e Viaccia per poi cgiudere le porte vinciane del Fosso Reale e impegnare le idrovore delle tre stazioni di pompaggio.
“Alle 14 si legge in una nota – il Bisenzio ha raggiunto la quota assoluta di 37,20 m slm all’idrometro di San Piero a Ponti mentre gli idrometri danno i livelli ancora in salita a Prato e a Vaiano. I livelli del fiume si mantengono ora stabilmente al di sopra dei piani campagna della Piana e solo l’azione delle idrovore permette l’allontanamento delle continue precipitazioni che interessano Firenze e le aree contermini, garantendo così la funzionalità dei sistemi di drenaggio a servizio delle aree urbane”.
Continua comunque il monitoraggio dell’evento da parte di tutto il personale del Consorzio di bonifica dell’Area fiorentina.