Il Giro d’Italia passa dalla Piana: come cambia la viabilità a Campi e Signa

CAMPI BISENZIO/SIGNA – Dopo la prima tappa a cronometro di sabato 11 maggio, da Bologna al colle di San Luca, uno dei luoghi più belli in terra bolognese, con l’omonima Basilica che svetta e che “ti fa compagnia” mentre attraversi in macchina quel tratto di autostrada (soprattutto andando verso nord…), il Giro d’Italia attraversa anche la Piana. Succede domenica 12 maggio, in occasione della seconda tappa, quella che porterà i ciclisti da Bologna a Fucecchio. Tre i Comuni che saranno attraversati dalla corsa ciclistica: Campi Bisenzio, Signa e, in parte, anche Lastra a Signa. Con modifiche alla viabilità e alla sosta. Il “blocco principale” avrà luogo dalle 10 alle 15.30: dalle 12.30 alle 14 si potrà attraversare la via Barberinese soltanto in tre punti: via Confini all’intersezione con via Giotto e piazza Tabernacolo, via Tosca Fiesoli (nella rotatoria) e alla rotatoria con la via XIII Martiri e via Vingone (rotatoria all’Indicatore); dalle 14 alle 15.30 invece la chiusura sarà totale (esclusi i mezzi di soccorso). Il Giro infatti arriva da Prato e si dirige verso Signa: qui la Strada Regionale numero 325, traversa interna nel Comune di Signa, via Indicatorio, via dei Colli, via Roma e via dello Stadio saranno chiuse al traffico dalle 13 alle 15.30. Nei tratti interessati dal passaggio della tappa, inoltre, ci sarà il divieto di sosta dalle 10 alle 15.30.  I ciclisti attraverseranno Signa fino al ponte sull’Arno per poi svoltare in via Livornese in direzione di Montelupo. Per quanto riguarda infine le iniziative collaterali, all’incirca alle 13.10 la “carovana” del Giro farà un “pit stop” a Campi all’altezza della rotonda di via Tosca Fiesoli.

P.F.N.