Il sottopasso è chiuso ai pedoni. La segnalazione

SESTO FIORENTINO – Chiuso da due settimane il sottopasso sul viale Machiavelli, quando riaprirà? Lo chiede una Sonia, una lettrice che ha rivolto la stessa domanda all’Urp del Comune di Sesto, precisando che “nei cartelli non è specificata la pericolosità, le transenne sono in parte state rimosse qualcuno passa lo stesso”. Il sottopasso, spiega Sonia, “era l’unica parte più agevole per un disabile in carrozzina per raggiungere il centro di Sesto, e per i passeggini dei più piccoli. Coloro che vogliono attraversare la ferrovia sono costretti a passare o  dal sottopasso di via Lazzerini che non è agibile perché ci sono gli scalini, perché sottopasso viale machiavelli (1)ridotto a cesso maleodorante senza luci ne funziona una sola su sei sicuramente non igienico per bambini e adulti, o dall’altra parte del sottopasso che ha gli scalini e che continuamente bagnata e viscida anche quando non piove e pericolosa anch’essa  per chi deve passare a piedi, l’unica soluzione è piazza della Chiesa che per trasportare una carrozzina da disabili non è molto agevole (provate voi a spingerla su quei marciapiedi”. I tempi di riapertura, però, non sembrano rapidi, infatti l’Urp ha risposto alla signora Sonia che le transenne sono state installate da Rfi “per la sistemazione del sottopasso a seguito di sottopasso viale machiavelli (2)distaccamento di alcuni frammenti di intonaco”. L’Urp ha inviato una mail di sollecito per la rimozione in quanto il lavoro sembra finito. Sperando che il sottopasso venga riaperto al più presto.