In Commissione europea interrogazione sul poligono di tiro

CALENZANO – Un’interrogazione alla Commissione europea sul poligono di tiro. L’ha fatta l’eurodeputato del Movimento 5 Stelle Fabio Massimo Castaldo, in collaborazione con il consigliere comunale Francesco Mastroberti.

“Grazie alle segnalazioni di alcuni cittadini – dichiara in una nota Castaldo – fatte al consigliere comunale Mastroberti, che controllando gli atti ha ravvisato il mancato rispetto della normativa europea, sono venuto a conoscenza dell’incresciosa situazione del poligono di tiro di via Montemaggiore, a Calenzano. La struttura è situata all’interno di un Sic (sito di interesse comunitario) denominato La Calvana che fa parte della Rete natura 2000, istituita ai sensi della direttiva sulla biodiversità 92/43/Cee”.

Oltre ad essere stato costruito su un’area protetta, secondo l’eurodeputato il poligono presenterebbe un’altra problematica, la valutazione di incidenza. “Prima di procedere – prosegue – alla costruzione del poligono non risulta sia stata effettuata alcuna valutazione di incidenza, a cui, secondo l’articolo 6.3 della direttiva stessa, è necessario sottoporre qualsiasi piano o progetto che possa avere incidenze significative su un sito della Rete natura”.

Altra questione segnalata nell’interrogazione alla Commissione europea, l’inquinamento acustico generato dal poligono di tiro. “Dopo aver analizzato la situazione – conclude Castaldo – ho chiesto alla Commissione se non ritenga che vi sia una violazione della normativa dell’Unione e se e come intenda intervenire. Ora attendiamo la risposta”.