Natale a Signa tra mercatini e mostre

SIGNA – La dodicesima edizione del mercatino di Oberdrauburg, che si è concluso oggi, ha richiamato molte persone a Signa. Sui banchi del mercatino tradizionale natalizio della città gemellata si sono potuti vedere oggetti di Natale, curiosità e idee regalo, mentre gli studenti dell’Istituto Scolastico Comprensivo di Signa e i gruppi dell’associazionismo locale hanno allestito i caratteristici banchini.
“Bellissimo il materiale da presepe messo in vendita da diversi espositori che ha accompagnato i prodotti gastronomici – ha detto l’assessore alla cultura Giampiero Fossi – che, come ogni anno, hanno raccolto le maggiori attenzioni da parte dei visitatori. Su tutto spiccava, nella specificità di questo mercatino, la presenza degli stands austriaci e francesi. I prodotti della Carinzia, messi in vendita dagli amici di Oberdrauburg, si sono splendidamente legati ai prodotti della Normandia, portati a Signa, dal Comitato Scambi Internazionali di Maromme”.
E’ stata poi inaugurata nella Sala dell’Affresco del Municipio una mostra di pittura di Andrea Boni seguita dall’allestimento del presepe della scultrice Sonia Galli.
“L’elemento centrale di questa manifestazione – ha detto Fossi – resta comunque lo spirito europeista che caratterizza i gemellaggi attivati dal comune di Signa che mai sono stati caratterizzati da semplici scambi fra amministratori: sin dai primi atti del 1985 con Maromme il rapporto fra famiglie, studenti e associazioni ha costituito l’asse portante di ogni gemellaggio”.