Sesto Fiorentino: arriva il “redditometro” per i contributi

SESTO FIORENTINO – Arriva il “redditometro” a Sesto Fiorentino. Lo ha adottato la giunta comunale nell’ultima seduta quale strumento da affiancare all’Isee nell’erogazione dei contributi. Il redditometro servirà per conoscere la situazione delle famiglie che faranno richiesta di contributi. Verrà applicato per i servizi della casa e dell’infanzia. Il debutto del redditometro, anche se non ai fini della graduatoria per la quale verrà utilizzato il conteggio dell’Isee, con il prossimo bando per i contributi affitti. I richiedenti i contributi dovranno rispondere ad alcune domande tra cui il possesso di immobili, auto e mezzi nautici e i consumi. “Non inciderà sulla dichiarazione Isee – spiega il sindaco Gianni Gianassi – ma servirà a conoscere meglio le situazioni e a far emergere eventuali dichiarazioni poco chiare, in questo caso il rischio sarà per chi presenta dichiarazioni non veritiere quello dell’accertamento”.