Sesto Fiorentino: Richard Ginori, assemblea dei lavoratori Cgil-cisl-uil

SESTO FIORENTINO – Un’ora di sciopero per riunirsi in assemblea. Questa la decisione che ha portato questa mattina i lavoratori aderenti a Cgil-cisl-uil a riunirsi nella sala mensa della Richard Ginori per la valutazione dell’incotnro di ieri al tavolo regionale al quale ha partecipato il presidente del collegio dei liquidatori Milanesio.

“E’ stato un incotnro positivo” commentano Laura Sbolci (Cisl), Manuela Salvo (Uil), Simona Landi e Donella Radicchi (Cgil).

In pratica il dott. MIlanesio ha assicurato che la sua funzione è quella di condurre alla liquidazione la vecchia società privilegiando i dipendenti e i fornitori. Ha annunciato che, per i prossimi due mesi, non sarà assunta alcuna decisione in merito a Cig o mobilità perché non di competenza del Collegio e che, nello stesso periodo, saranno espolirate tutte le strade possibili per individuare un nuovo imprenditore capace di gestire un’azienda paritcoalrmente “delicata” come la Ginori. A tal proposito al tavolo regionale è stato assicurato che “l’azienda non sarà smembrata e venduta a pezzi ma resterà consolidata in quanto Richard Ginori con l’intento di avere continuità produttiva sul territorio di Sesto Fiorentino”.

Video: [youtube=http://www.youtube.com/watch?v=t0EHAUDlHNs&feature=g-upl]