Sesto Fiorentino: sfalci programmati sullo Zambra. Il Consorzio: “Tutto sotto controllo da tempo, compreso i gatti”

Il presidente Marco Bottino impegnato in prima persona nel tentativo di salvare i gattini lungo la sponda dello Zambra

SESTO FIORENTINO – Sono iniziati i consueti lavori di sfalcio sul torrente Zambra curati dal Consorzio di bonifica dell’area fiorentina che sottolinea come tali lavori “vengono effettuati periodicamente con una cadenza che concilia l’esigenza di pulizia, la sicurezza idraulica e il rispetto della flora e della fauna locali”. Sullo Zambra sono partiti oggi “in linea con i regolamenti e con il normale modus operandi del Consorzio, prevedono anche la tutela degli animali che, non di rado, vengono incontrati nel corso dei lavori. Per questo, vista la presenza di una gatta con alcuni cuccioli, in accordo con le associazioni animaliste della zona, ne è stata disposta la cattura, tentata con la partecipazione del presidente e dei tecnici del Consorzio, ma non riuscita. Gli interventi sono stati quindi posticipati di un giorno (operazione che ha ovviamente un costo) per permettere di effettuare questa operazione”.

“Sullo Zambra ci siamo mossi semplicemente come è normale – spiega il presidente del Consorzio Marco Bottino – e come previsto. Francamente non riusciamo a capire la polemica di alcuni organi d’informazione locali che  hanno dato voce” a residenti che chiedevano di posticipare i lavori.

Il Consorzio, con un comunicato, assicura che non ci sarebbe stato bisogno di alcun articolo visto che già erano state attivate “le procedure di tutela e spostamento”.