Si presenta a casa della ex e aggredisce i familiari, arrestato 25enne

SIGNA – Non si era rassegnato alla fine della storia con la sua ex convivente e voleva convincerla a tornare a casa: si è presentato a casa della famiglia di lei ed è nata una colluttazione. L’uomo, un 25enne di origini albanese, è stato arrestato dai carabinieri per violazione di domicilio e lesioni aggravate nei confronti della ex convivente e dei suoi genitori.

I militari della Compagnia di Signa sono intervenuti nel centro storico per la segnalazione di una colluttazione tra due uomini. Una volta arrivati, hanno visto la porta di ingresso sfondata: all’interno si trovavano il 25enne, cuoco, che non aveva accettato la recente separazione dalla convivente. L’uomo sarebbe andato a casa della famiglia di lei per riportarla con se, ma sia l’ex compagna sia i familiari si sarebbero opposti. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il 25enne dopo averli aggrediti sarebbe stato chiuso fuori dall’abitazione e a quel punto l’uomo avrebbe sfondato la porta, in vetro e alluminio. Le schegge del vetro infranto hanno colpito i componenti della famiglia che si trovavano dietro la porta. La sua ex compagna, il padre e la sorella hanno riportato lesioni con prognosi da 4 a 7 giorni, mentre la madre ha una sospetta frattura al braccio. L’intervento dei militari dell’Arma ha scongiurato un ulteriore peggioramento della situazione. Il 25enne è stato arrestato per violazione di domicilio e lesioni aggravate e trattenuto presso le camere di sicurezza, a disposizione del magistrato competente.