Signa è Fiera: buon cibo, storia, imprese in mostra

SIGNA – Artigiani e imprese che si mettono in mostra, festa medievale, una strada dedicata al benessere, mercati, enogastronomia, arte. La tradizionale fiera di settembre per questa edizione si rinnova completamente e per una settimana, dall’1 al 6 settembre, mette in mostra il paese e le sue risorse. “Signa è… fiera” è stata presentata stamani dal vicesindaco Sara Ambra, dalla presidente della Pro loco Laura Mannori e gli assessori Marinella Fossi, Giampiero Fossi e Adriano Paoli. Qui il video di presentazione della Fiera e qui  il volantino con il programma completo.

Le novità. Sicuramente la più grande novità è aver coinvolto molte zone di Signa e non solo più il centro storico e Castello. Così seguendo un percorso legato a Terra e acqua, la Fiera toccherà i Renai, la zona della stazione, San Mauro, i Capitelloni e la zona produttiva di via La Pira. Acqua e terra sono i concetti che caratterizzano la fiera, nell’anno di Expo Milano dedicato all’alimentazione. Ma sono anche elementi distintivi per il paese. “La terra – ha spiegato il vicesindaco Sara Ambra – è l’elemento che ci lega alla storia e alla tradizione. In questo senso saranno coinvolti artigiani, imprenditori e istituzioni come il Museo della Paglia. L’ottica è quella sì di raccontare come era Signa ma anche quella che è adesso, con la spinta verso il futuro e questa è un’ottica che viene proprio da chi lavora e fa impresa sul territorio. Un esempio è quella di allestire una mostra d’arte nella Fornace Michelagnoli o di fare un open day nelle varie aziende. L’acqua invece è l’elemento che circonda Signa, con i tre fiumi che la delimitano e quindi tutto quello che è legato alla zona della stazione che si spinge fino al ponte sull’Arno e all’agricoltura e al cibo”. Anche il cibo infatti non mancherà: dal banchetto medievale per i bambini a Castello, alla cena a base di gelato artigianale sulla terrazza dell’Hotel Europa, dagli stand gastronomici al mercato di prodotti agricoli e fiori. “Proviamo a fare una cosa nuova – ha detto la presidente della Pro loco Laura Mannori che insieme agli assessori ha ringraziato tutti gli sponsor e le associazioni – e proviamo a coinvolgere più i signesi coinvolgendo anche gli altri luoghi del paese”.

Il programma. Si comincia il 29 agosto con la gara ciclistica under 23 che partirà dal centro commerciale di Santa Maria a Castagnolo a Lastra a Signa e arriverà alla ex caserma dei carabinieri in centro. “E’ la prima volta che colleghiamo i due comuni nella corsa – ha detto Marinella Fossi assessore allo Sport e alle associazioni – ringraziamo tutte le associazioni di volontariato e di protezione civile che aiuteranno nella gestione della viabilità e per tutta la fiera”. La corsa sarà dedicata a Enzo Desideri, morto per la liberazione e grande ciclista. “Sarà ricordato Desideri con una corona alla targa nella piazza che porta il suo nome – ha detto l’assessore alla Cultura Giampiero Fossi – e la gara ciclistica è un bel modo per mantenere viva la memoria. Il 3 settembre alle 21 sarà anche festeggiata la ricorrenza del 71esimo della Liberazione di Signa con la partecipazione della fanfara dei bersaglieri”.

1 settembre, giorno dedicato alla Terra, la Fiera si svolgerà nel centro storico con l’inaugurazione della mostra alla Fornace Michelagnoli con Galleria d’arte lavorativa di Firenze. Dai Renai a pizza Cavour artigiani in strada, cibo a volontà, birra artigianale e musica live itinerante.

2 settembre, dedicato allo spreco alimentare. Ai Capitelloni mercato a km zero con artigiani del riciclo e negozi aperti. Presente anche “Scusate la trasmissione” il programma di satira di Radio Geronimo e in collaborazione con piananotizie.it

3 settembre, la storia con la festa dedicata alla Liberazione in piazza Cavour e davanti al Comune.

Il weekend dal 4 al 6 settembre, torna la festa medievale in Castello con mercato medievale, animazione, stand gastronomici, sfilata del corteo storico. Finale con incendio della torre e spettacolo pirotecnico.

Sabato 5 in via La Pira sarà dedicato al benessere: un tratto di strada sarà chiuso e si potranno fare corsi di yoga, pilates e altre discipline. Un mercatino di prodotti naturali e la fattoria didattica per completare l’offerta agli amanti del benessere.

Ultimo giorno, domenica 6 settembre, dedicata all’acqua. Le iniziative saranno nella zona tra la stazione e piazza Pratelli con mercato di produttori agricoli. All’Hotel Europa cena a base di gelato (prenotazioni 0558734345). A San Mauro la 23esima corsa delle botti, con la partecipazione del corteo storico di Carmignano.

La Fiera ha come sponsor Bcc Signa, Consiag, Estra, Publiacqua ed è in collaborazione con: Art Art, Lilium, Cna, Confesercenti, Museo della Paglia Michelacci, sezione soci Unicoop Le Signe, Mamme Amiche, Radio Geronimo, Pastacaldi, Senza spreco.