Signa: nuovo furto di rame in via Argine Strada, 18 lampioni spenti. Appello agli automobilisti: “Guidate con prudenza”

SIGNA – Ancora un furto di cavi di rame in via Argine Strada a poche settimane da uno analogo che aveva messo al buio 8 lampioni. La scorsa notte ignoti hanno rubati altri 300 metri di cavi di rame mettendo al buio altri 10 lampioni dell’illuminazione pubblica. Il danno ocmplessivo, a questo punto, supera i 30mila euro e l’amministrazione comunale non è in grado di intervenire nell’immediato. L’assessore Adriano Paoli lancia un papello agli automobilisi: “guidate con estrema prudenza – dice – tra l’altro la strada è pericolosa e con la mancanza di 18 punti luci la cosa diventa davvero seria”.

Alcuni quesiti sono comunque legittimi: innanzitutto il furto (300 metri di cavi elettrici significa 2700 metri di anima di rame) non può essere stato effettuato da una sola persona visto che il materiale pesa notevolmente. E anche il tempo per effettuare il furto non può essere stato di pochi minuti vista la necessità di staccare i cavi dai lampioni e tirarli fuori dagli alloggiamenti sotterranei. Infine, per ottenere il rame i ladri dovranno disfarsi (probabilmente bruciandola) della plastica che li avvolge problema di non poco conto anche sotto il profilo ambientale.

D. C.