Teatro, dalla UE 300.000 euro per la formazione: c’è anche Spazio Reale

CAMPI BISENZIO – C’è anche Spazio Reale fra le tre realtà del territorio fiorentino che si sono aggiudicate un bando europeo per la formazione nei mestieri del teatro nei paesi europei. L’importante riconoscimento, per un contributo comunitario pari a 315.910 euro, è stato vinto da Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte in partenariato con Fondazione Teatro della Toscana e Fondazione Spazio Reale. E grazie al coordinamento della società Euro Project Lab – Progettazione, Management e Formazione sui Fondi UE di Ferrara si sono aggiudicate il Bando europeo Erasmus + – Azione chiave 2 – Partenariati strategici per l’innovazione, che si compone anche di alcuni dei soggetti di maggiore prestigio europeo nel settore del teatro come la Scuola Nazionale Superiore per le arti applicate e per i mestieri d’arte ENSAAMA con sede a Parigi (École Nationale Supérieure des Arts Appliqués et des Métiers d’Art) e il Network per la creatività e l’innovazione con sede in Bulgaria EYNCRIN (European Youth Network for Creativity and Innovation). Il progetto è inoltre supportato da Mazzanti Piume di Firenze, nota impresa artigianale attiva da oltre 80 anni nel settore della moda, dell’arte e dello spettacolo, e dall’Academy of Music, Dance and Fine Arts di Plovdiv in Bulgaria, capitale europea della cultura 2019. T.H.E.A.T.E.R, infatti, è finalizzato a sviluppare e condividere, nell’ambito di una rete europea di partner illustri, la formazione laboratoriale per l’acquisizione di competenze tecnico-specialistiche nell’ambito dei mestieri del teatro, con particolare riferimento all’ideazione e realizzazione di costumi e scenografie. Il progetto si svilupperà nell’arco di 30 mesi durante i quali ciascun partner realizzerà laboratori di formazione sul tema dei costumi e delle scenografie, valorizzando la propria vocazione e la propria tradizione. A Firenze, per esempio, verrà realizzato un laboratorio sulle tecniche sartoriali specifiche e tradizionali, a Parigi un laboratorio sulla scenografia effimera legata all’utilizzo di nuovi materiali e design. Il progetto è rivolto a giovani studenti e universitari che nell’ambito di laboratori specifici, possano sviluppare competenze utili a individuare nel teatro un possibile sbocco occupazionale. E’ rivolto inoltre ai sistemi di istruzione e formazione alla luce dei nuovi fabbisogni di settore per configurare un’offerta di servizi formativi adeguati, condivisi a livello europeo e in sinergia con il mondo associativo e delle imprese.