Volevano disfarsi di undici sacchi di scarti tessili: denunciati dai Carabinieri

SIGNA – Anche nella notte fra sabato e domenica a Signa, i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato a piede libero due marocchini, già noti alle forze di polizia, sorpresi a disfarsi illegalmente di 11 sacchi contenenti oltre 1.250 kg di scarti tessili industriali. I due avevano parcheggiato il furgone vicino a un cassonetto nei pressi di via Alpi e avevano iniziato a scaricarne il contenuto prima di essere fermati dai Carabinieri. Il veicolo è stato posto sotto sequestro così come gli scarti tessili sulla cui provenienza sono in corso tutti gli accertamenti del caso. I controlli relativi alla tutela dell’ambiente e del territorio si sono estesi anche a una carrozzeria di Lastra a Signa; qui i militari della locale Stazione e del N.O.E. dei Carabinieri di Firenze hanno denunciato il titolare perché l’esercizio commerciale non aveva rispettato la normativa in materia di raccolta degli oli minerali esausti e del deposito di rifiuti speciali pericolosi. L’area è stata parzialmente sequestrata ed al proprietario è stata imposta la bonifica dei luoghi a proprie spese.