Bambino di un anno “soffoca” ai Gigli. Soccorso dagli addetti alla sicurezza

CAMPI BISENZIO – Un bambino di un anno è stato soccorso, dai vigilanti del centro commerciale I Gigli, a seguito di un principio di soffocamento. Il fatto è accaduto attorno le 21.30 di ieri sera quando il bambino, insieme ai genitori di Quarrata, si trovavano davanti al Leroy Merlin all’interno del centro commerciale campigiano.
Il bambino aveva ingerito un corpo estraneo e in meno di un minuto dall’allarme gli addetti alla sicurezza lo hanno raggiunto e praticandogli la manovra di Heimlich (compressione periaddominale per espellere l’oggetto), erano riusciti a liberare le vie respiratorio del piccolo. Il bambino, che non aveva mai perso conoscenza, è stato poi sottoposto a controlli dal personale del 118.
“Anche a ridosso del Natale, con il picco e l’intensificazione delle affluenze – commenta Yashar Deljoye Sabeti, direttore del centro commerciale – I Gigli si dimostrano luogo sicuro. La formazione costante dei nostri operatori, che ringrazio profondamente per la dedizione giornaliera, ed il rigoroso rispetto delle procedure è la base della nostra gestione ordinaria, ed in certi frangenti ne emerge prepotentemente l’efficacia. Possiamo solo essere soddisfatti di questo ennesimo salvataggio ed augurare al piccolo di Quarrata ed ai suoi cari un sereno Natale”.

(La foto di repertorio non si riferisce all’evento)