Campi Bisenzio: “Di Mari” il forno industriale si trasforma in pizzeria artigana

CAMPI BISENZIO – Un classico esempio di come tradizione e innovazione possano andare d’accordo ci arriva da San Martino, frazione di Campi Bisenzio, ma soprattutto dal forno – pizzeria “Di Mari” di Francesco Di Mari, meglio conosciuto come Franco. Uno dei locali storici sul territorio campigiano, infatti, che dall’inizio degli anni Settanta sforna pizza e schiacciate in quantità industriale, da qualche settimana ha voluto “provare qualcosa di nuovo”, come ha spiegato lo stesso Franco, realizzando un “gioiellino” da trenta coperti al piano superiore del forno. Un vero e proprio ristorante, dove in estate si può mangiare guardando le stelle, aperto dal giovedì alla domenica solo a cena, che nelle intenzioni di Di Mari, 65 anni portati davvero bene e otto dipendenti sempre pronti a scattare alle sue direttive (un altro segno tangibile della volontà di crescere per di più in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo ), vuole offrire agli affezionati clienti della pizzeria i piatti tipici della cucina campigiana, come per esempio la pecora, ma anche della cucina toscana in generale. Non a caso, il cuoco, Daniele Poggiali, è originario di Scarperia e fra le sue specialità ci sono i tortelli mugellani e le tagliatelle. Insomma, come già detto in precedenza, il giusto mix fra tradizione e innovazione ha permesso a “Franco” Di Mari, arrivato da Siracusa in Toscana con la famiglia nel 1949, di fare passi importanti anno dopo anno. Ma anche di poter dire con orgoglio che è “sempre stato in mezzo alla farina…”. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti.