Consiag Servizi Comuni assume un tecnico nel settore del verde pubblico

PRATO – Consiag Servizi Comuni ha indetto una selezione per l’assunzione di un impiegato tecnico da inserire nel settore verde pubblico. Tecnico che sarà impegnato principalmente nella gestione del patrimonio arboreo e nella progettazione del verde pubblico e architettura del paesaggio.  Il rapporto instaurato sarà a tempo determinato con possibilità di conferma a tempo indeterminato. […]

PRATO – Consiag Servizi Comuni ha indetto una selezione per l’assunzione di un impiegato tecnico da inserire nel settore verde pubblico. Tecnico che sarà impegnato principalmente nella gestione del patrimonio arboreo e nella progettazione del verde pubblico e architettura del paesaggio.  Il rapporto instaurato sarà a tempo determinato con possibilità di conferma a tempo indeterminato.  L’inquadramento base iniziale sarà quello previsto per il livello 5° dal CCNL Gas-Acqua.  La sede di lavoro è Prato.

I requisiti minimi sono: laurea magistrale in Scienze e tecnologie agrarie o Scienze e tecnologie forestali e ambientali o Scienze e gestione delle risorse rurali e forestali; abilitazione alla professione di dottore agronomo e forestale; esperienza professionale – documentabile – di almeno 5 anni maturata nel settore pubblico e/o privato di progettazione, realizzazione, manutenzione, restauro, sistemazione del verde e degli spazi aperti in ambito urbano, rurale e naturalistico;  patente di guida: Tipo B o superiore. Costituirà elemento di preferenza aver frequentato master post laurea in Architettura del paesaggio.

La domanda di ammissione alla selezione deve essere redatta in carta semplice utilizzando il modello allegato al bando scaricabile dal sito http://www.consiagservizicomuni.it/amm-trasparente/reclutamento-del-personale/ e inoltrata al seguente indirizzo e-mail: [email protected] entro e non oltre il 4 marzo.

Consiag Servizi Comuni srl non si assume alcuna responsabilità per il mancato o tardivo recapito, prescindendo dalle motivazioni. La domanda di ammissione deve essere sottoscritta con firma autografa e non è soggetta ad autenticazione ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. 445/2000. Alla domanda dovrà essere obbligatoriamente allegato il proprio curriculum, datato, sottoscritto e  completo dei dati anagrafici e la fotocopia di un documento di identità valido del sottoscrittore. La domanda di ammissione al colloquio contiene la dichiarazione sostitutiva di atto notorio, redatta ai sensi del D.P.R. 445/2000, con allegata fotocopia di un documento di identità valido del sottoscrittore.