Costituito il gruppo Sinistra per Calenzano-Per la mia città”

CALENZANO – Si è costituito il gruppo consiliare “Sinistra per Calenzano – Per la mia città” dove sono presenti i consiglieri eletti a sostegno del candidato sindaco Marco Venturini. Oltre a Venturini stesso, sono stati eletti Vanessa Boretti e Giuseppe Carovani. Marco Venturini è stato nominato capo gruppo.

“Il gruppo consiliare ha formulato in una lettera aperta al nuovo sindaco Riccardo Prestini, un sincero augurio di buon lavoro al sindaco e alla costituenda giunta municipale – si legge in una nota del gruppo – e rivolge un sentito ringraziamento ai cittadini di Calenzano per la fiducia espressa nel progetto politico rappresentato da Venturini che lo ha portato a sfiorare il 20% dei consensi. Intende altresì ringraziare tutti coloro che si sono impegnati in questo percorso, come candidati nelle due liste o come semplici militanti: senza il fondamentale apporto della loro passione politica e civica non sarebbe certamente stato raggiunto questo importante traguardo. Le tante energie esperienze e competenze che si sono ritrovate attorno alla proposta della sinistra non devono essere disperse, anzi possono e debbono costituire il riferimento principale, in termini di idee, di confronto, di stimolo, di suggerimenti, per il lavoro del gruppo consiliare. Un risultato nient’affatto scontato, visto il difficile contesto politico nazionale scaturito dal voto europeo con l’avanzata delle destre reazionarie e sovraniste e considerato il mancato raggiungimento del quorum da parte della sinistra. Considerazioni non certamente consolatorie ma che aiutano a inquadrare meglio la situazione attuale ed il compito che spetta alla sinistra calenzanese”.

Al sindaco Prestini, il gruppo scrive che “il voto ci ha consegnato una importante responsabilità: quella di contribuire dall’opposizione al buon governo della nostra città. La nostra rappresentanza istituzionale eserciterà con il massimo impegno quel ruolo di stimolo e di controllo che è proprio delle minoranze, avendo a riferimento il proprio programma elettorale e mantenendo uno stretto rapporto con quelle forze che si sono impegnate in questo progetto e con la cittadinanza tutta, nella convinzione che la partecipazione costituisce un bene prezioso da coltivare e far crescere con l’apertura, il dialogo e il saper ascoltare”.

“Ci batteremo – prosegue la nota del gruppo consiliare – affinché sia garantita una nuova centralità al consiglio comunale, quale organo di indirizzo del governo cittadino, facendo valere in quella sede tutte le prerogative riconosciute dal regolamento e dallo Statuto Comunale. In attesa che il nuovo consiglio comunale sia insediato e vengano proclamati gli eletti, e che quindi siano disponibili gli strumenti solitamente utilizzabili in ambito istituzionale (quali mozioni, ordini del giorno, interrogazioni), intendiamo sollevare due temi di particolare urgenza e rilevanza e li sottoponiamo all’attenzione del Governo cittadino da te guidato”.

Inoltre il gruppo consiliare esprime solidarietà ai lavoratori del Mercatone Uno “alle loro famiglie, alle Rsu e alle organizzazioni sindacali impegnate in questa difficilissima vertenza nazionale che riguarda direttamente anche il nostro territorio”. E chiede al sindaco, alla Regione e al Ministero del Lavoro, “di fare tutto il possibile affinché siano attivati quanto prima gli ammortizzatori sociali e si pervenga ad una soluzione che consenta di salvaguardare i livelli occupazionali. Sicuri di trovare in te una particolare sensibilità, ti chiediamo un impegno diretto affinché siano difese le potenzialità occupazionali del punto vendita di Calenzano, anche in considerazione dell’alto numero di famiglie coinvolte”.

Soddisfatto, invece, per l’annullamento del decreto Via per la nuova pista aeroportuale da parte del Tar Toscana, che, si legge nella lettera del gruppo consiliare “ha visto finalmente il riconoscimento delle ragioni giuridico amministrative di coloro, Sindaci e Comitati, che avevano sollevato forti riserve sul percorso della Via e sulle forzature operate da parte del Ministero dell’Ambiente, dell’Enac, della Regione Toscana per arrivare a una pronuncia positiva della Valutazione di impatto ambientale, nonostante i numerosi pareri negativi o fortemente critici espressi dagli organismi tecnici preposti alla tutela della salute e dell’ambiente”.

Infine su questo punto lancia un appello: “Visti i tempi stringenti, ti rivolgiamo un appello in questa sede affinché anche il Comune di Calenzano continui ad impegnarsi direttamente nelle azioni di opposizione al progetto del nuovo aeroporto, promuovendo insieme agli altri comuni il ricorso al Tar anche contro il decreto del Ministero delle Infrastrutture dello scorso aprile che, in esito alla procedura della Conferenza dei Servizi, ha approvato il Masterplan aeroportuale di Firenze, autorizzandone la realizzazione”.

“Chiediamo infine che anche il nostro Comune – conclude la lettera – si faccia parte attiva per aprire finalmente un tavolo di confronto interistituzionale sul sistema infrastrutturale della Piana, che consenta di individuare, utilizzando diversamente i 150 milioni stanziati per la pista aeroportuale, gli interventi necessari ed urgenti per migliorare l’ambiente e la mobilità nell’area, con la realizzazione del Parco della Piana, il completamento del sistema di trasporto pubblico su rotaia, il completamento della Mezzana Perfetti Ricasoli, la realizzazione del nuovo Ponte e della viabilità a Signa, la riduzione dell’impatto attuale dell’aeroporto di Firenze su le zone abitate, il miglioramento delle connessioni con Pisa”.