Rifiuti, il Pd ne vuole parlare con la cittadinanza: via a una serie di incontri

SIGNA – La gestione dei rifiuti, negli ultimi tempi, è stata una delle questioni più dibattute dagli abitanti di Signa e di buona parte della Piana. Abbandoni ingombranti e scarti di lavorazione compaiono a ogni angolo, termovalorizzatori e discariche, porta a porta e cassonetti sono argomenti non più eludibili. Il Partito Democratico di Signa ha progettato per tutti questi motivi una serie di incontri aperti alla cittadinanza per affrontare il tema con i rappresentanti dell’amministrazione comunale e di Alia. Il primo si svolgerà martedì 17 luglio presso il circolo Stella Rossa, con inizio alle 21.15, in via di Castello. “Dal prossimo autunno – spiega il segretario del Pd signese Gabriele Scalini – partirà infatti un nuovo sistema di raccolta che ha l’obiettivo di superare una delle criticità del territorio signese. Un sistema unico per tutto il territorio, più decoroso perché evita di lasciare i sacchetti a terra, più efficiente perché punta a superare l’80% di quota differenziata senza far lievitare i costi e, infine, con una tariffazione puntuale che premia i comportamenti virtuosi.
Il modello di riferimento è quello già in uso a Lastra a Signa che ha dato ottimi risultati. Consapevoli, tuttavia, che ogni modello, per dare il massimo dei risultati vada calato nelle singole realtà, il Pd signese ha ritenuto opportuno intraprendere un percorso di confronto e ascolto con la cittadinanza”.