Sesto Fiorentino: conclusa positivamente l’istruttoria per la legge Guttuso per il Museo di Doccia

SESTO FIORENTINO – La prima fase, quella istruttoria, per l’applicazione della legge Guttuso al Museo di Doccia di Sesto Fiorentino si è conclusa, adesso la parola passa alla ragioneria generale dello Statp. La notizia è stata confermata, ieri, nel corso dell’incotnro tra le parti sociali al tavolo aperto al Ministero della attività produttive dove è stato sottoscritto il protocollo d’accordo con Apulum e Lenox per il riassorbimento completo (in base all’articolo 47) dell’intera forza lavoro della Richard Ginori. I lavoratori ex Ginori passeranno a Lenox e alla Manifattura di Sesto entro il prossimo giugno quando sarà omologato il concordato preventivo per la vecchia società di via Cesare da parte del tribunale di Firenze.

In questi giorni gli uomini della cordata Lenox Apulum si fanno costantemente vedere in azienda (i liquidatori l’hanno aggiudicata a loro momentaneamente in affitto con la clausola della promessa d’acquisto irrevocabile in attesa della decisione del Tribunale) ma fino a che non sarà formalizzato il passaggio non sarà possibile avviare qualsiasi forma di attività. Momentaneamente i lavoratori sono in cassa integrazione, una cig aperta per “cessazione”, qualora sarà formalizzato il passaggio lala Lenox Apulum occorrerà, presumibilmente, aprire una nuova procedura di cassa integrazione in attesa della ripresa produttiva della fabbrica sestese.